La Fondazione Aiutiamoli a Vivere questa mattina ha consegnato all’Azienda Ospedaliera Santa Maria di Terni la Sonda Cardiologica Pediatrica in memoria di Davide Raggi acquistata attraverso la raccolta fondi organizzata dai volontari della Fondazione.

Ringrazio, a nome di tutta l’Azienda, l’associazione Terni x Terni = anch’io e tutta la comunità ternana – ha sottolineato Riccardo Brugnetta, direttore amministrativo dell’Azienda ospedaliera di Terni – per questo nuovo contributo di solidarietà. La nuova sonda, che sarà utilizzata con l’ultimo apparecchio ecocardiografo già acquisito dalla Azienda ospedaliera, consentirà lo studio del cuore anche in pazienti piccoli, ospiti del nido o della terapia intensiva neonatale, in particolare dei prematuri. Si tratta di un’attrezzatura – ha aggiunto Brugnetta – che rafforzerà la collaborazione tra la cardiologia e l’area pediatrica neonatale e terapia intensiva neonatale che è già stata oggetto di ristrutturazione con la realizzazione di 8 posti letto di terapia intensiva e semi intensiva per un valore totale di circa 95mila euro, mentre è in corso il rinnovo delle attrezzature (centrale di monitoraggio, 10 incubatrici, travi testa letto) per un valore di circa 300mila euro”.

Avere a disposizione anche questa sonda ecocardiografica – ha spiegato il professor Enrico Boschetti direttore della Struttura Complessa di Cardiologia – consentirà una collaborazione sempre più stretta e utile tra le strutture di Cardiologia e di Pediatria per la diagnosi e il follow-up delle cardiopatie congenite semplici e complesse. Questa iniziativa – ha poi ricordato Boschetti – si affianca alla recente convenzione siglata per garantire una periodica consulenza da parte di un cardiologo pediatra dell’Ospedale pediatrico Bambin Gesù di Roma per valutare, in collaborazione con i medici della nostra struttura, i casi più complessi e programmare, ove necessario, esami più approfonditi, anche invasivi, e procedure interventistiche o cardiochirurgiche ampliamente possibili presso il suddetto presidio. Si aggiunga che la nuova sonda è dedicata, per le sua forma e dimensione, alla diagnostica ecocardiografica dei neonati (compresi i prematuri), nei quali, in alcuni casi specifici, è indispensabile riconoscere precocemente una patologia che ponga il bambino a rischio di vita fin dalla nascita, in modo tale da predisporre, in emergenza e con l’assistenza intensiva continuativa, il trasferimento immediato del piccolo paziente all’ospedale specialistico di riferimento. Infine, tenendo conto che anche subito dopo il parto possono insorgere cardiopatie acute acquisite e che spesso l’obiettività clinica è aspecifica, fuorviante e scarsamente illuminante per una corretta diagnosi tempestiva, l’ausilio di una tecnologia affidabile e non invasiva, consente di instaurare una terapia appropriata e risolutiva.”

Ringrazio tutti i cittadini ternani – ha detto Fabrizio Pacifici – che ancora una volta ci hanno seguito per raggiungere questo nuovo importante obiettivo. La donazione della sonda pediatrica cardiologica, dal costo di circa 36mila euro, è stata dedicata a David Raggi, il giovane ternano tragicamente ucciso quest’anno, che tutta la città di Terni, anche in memoria del suo altruismo e del suo impegno nel volontariato, ha voluto ricordare con un gesto concreto di solidarietà che possa simbolicamente trasformare una morte violenta in un ‘dono di vita’ a quei pazienti più piccoli e fragili che necessitano di diagnosi e cure ti tipo cardiologico”.