Gli istituti di istruzione superiore “Ciuffelli-Einaudi” di Todi e “Cassata-Gattapone” di Gubbio si proiettano sempre più verso un orizzonte europeo: sono, infatti, in fase di avvio due progetti che li vedono protagonisti, finanziati nell’ambito del programma per l’istruzione “Erasmus plus” per un importo complessivo di oltre un milione di euro che consentirà ad un totale di 300 studenti, in larga parte delle due scuole umbre, di trascorrere un periodo di studio e tirocinio attivo di sei settimane in un Paese europeo. Il primo progetto, “Typical food in a quality typical catering”, finanziato per 755mila euro, ha come soggetto capofila l’Istituto Ciuffelli-Einaudi di Todi e partner il “Cassata-Gattapone”. Ambizioso l’obiettivo: formare nuove professionalità quali ecochef, foodblogger ed esperti di ecomarketing legate all’uso dei prodotti tipici locali, in un’ottica di promozione turistica e di tutela dei valori e delle tradizioni del territorio. Saranno coinvolti 210 studenti degli istituti alberghieri e turistici di Gubbio, Torino, Nuoro, Palermo, Padova e Firenze che verranno ospitati in Irlanda, Spagna, Francia, Malta e Inghilterra. Le prime selezioni cominceranno a dicembre, con la partenza dei primi gruppi di studenti e docenti a febbraio 2016. L’iniziativa formativa proseguirà fino ad aprile 2017, con la chiusura il 30 maggio 2017. L’altro progetto, “Il biologico come salvaguardia dell’ambiente”, sostenuto con 354mila euro, ha come capofila l’Istituto “Cassata-Gattapone” e come partner l’Iis tuderte. Saranno coinvolti 90 studenti delle due scuole che seguono l’indirizzo Agrario/Biotecnologie e che potranno trascorrere sei settimane in Irlanda o in Spagna presso aziende del settore che già operano con tecnologie green nell’ambito delle colture biologiche e della salvaguardia ambientale.