All’ospedale di Terni è stata avviata la reingegnerizzazione dell’intera area radiologica, acquistate nuove tecnologie e in attesa di aprire i cantieri per i lavori strutturali dell’area, da lunedì 9 novembre si parte con la refertazione on line degli esami radiologici. Il direttore generale dell’azienda ospedaliera di Terni Andrea Casciari ha parlato di “un traguardo importante che supporterà tutta la struttura ospedaliera in termini di rapidità, qualità ed efficienza, migliorando i processi di lavoro e i servizi resi agli utenti” e di “una svolta decisiva per l’ospedale ternano nell’ambito della grande evoluzione tecnologica che è in atto nella sanità”.

L’appalto per la nuova radiologia, che sarà tutta accorpata al piano -2, prevede lavori strutturalie nuove tecnologie per un investimento complessivo di circa 5,5 milioni di euro. Sono già iniziati i lavori per lo spostamento e la liberazione delle aree che ospiteranno i cantieri in partenza entro novembre, ma è sulla straordinaria portata del rinnovamento tecnologico che Casciari ha fatto il focus. “Oltre alle nuove attrezzature radiografiche dirette, abbiamo acquistato la prima Risonanza Magnetica in Umbria completamente digitale, che offre maggior comfort al paziente e una migliore appropriatezza diagnostica; due angiografi, di cui uno biplanare per procedure di interventistica neuroradiologia dotato di una tecnologia che consente la riduzione del 70% della dose di radiazione; inoltre una Tac a 128 slide, che garantisce a parità di qualità di immagine una riduzione di dose fino all’80%”.

Intanto, da lunedì 9 novembre parte la refertazione on line degli esami radiologici. “Parallelamente ai lavori di ristrutturazione – ha spiegato il dottor Giorgio Tazza, responsabile informatico del dipartimento di Radiologia – abbiamo di fatto implementato una nuova procedura informatica integrata dei sistemi Ris-Pacs, che consentirà un miglioramento della qualità dei servizi di diagnostica per immagini, un’archiviazione più sicura ed efficiente delle immagini prodotte e la possibilità di visualizzare e condividere le immagini via web attraverso un servizio di refertazione on line. Il servizio, attivo h24 permetterà agli utenti, gratuitamente, di consultare, salvare e stampare i propri referti e le immagini radiologiche direttamente dal proprio computer di casa oppure dal proprio smartphone o tablet o anche presso il proprio medico di base, evitando di spostarsi fisicamente per venire a ritirare copie cartacee e CD. Il nuovo sistema, inoltre, facilita e velocizza la condivisione dei referti tra i vari reparti dell’ospedale e anche tra ospedali diversi in qualsiasi parte del mondo”.