Nella foto di Marco Giugliarelli, la Conferenza stampa di presentazione

Perugia dal 2 all’8 novembre, apre le porte a “IMMaginario”, (non) Festival dedicato ai nuovi linguaggi del cinema, della tv, della radio e dei new e social media.

Innovazione, Cultura, Formazione, Futuro: queste le parole chiave del Festival 2015, “edizione  che propone  un programma che unisce incontri con grandi ospiti della cultura italiana – spiega Alessandro Riccini Ricci, direttore artistico di IMMaginario – e un innovativo progetto laboratoriale e formativo dedicato alle nuove tecnologie e ai nuovi linguaggi media”. Tanti gli ospiti di grido, inseriti  nel programma “Viva la Cultura!” , al Teatro Morlacchi di Perugia, interverranno tra gli altri:Antonio Albanese (giovedì 5 novembre alle 18), la Gialappa’s Band (giovedì 5 novembre alle 21), Matteo Garrone (mercoledì 4 novembre alle 16), Saverio Costanzo (mercoledì 4 novembre alle 21), e Federico Buffa, con il suo spettacolo sulle “Olimpiadi del ’36” (domenica 8 novembre alle 21).

Personaggi che con il proprio percorso artistico e professionale hanno spesso stimolato cortocircuiti creativi tra diversi linguaggi media, divenendo parte fondamentale della cultura e dello spettacolo. E poi musica (il Festival IMMaginario ospiterà il Festival del Contagio, con il concerto di Petra Magoni a Umbrò), arte (con le mostre dedicate a Carla Schucani e al “Cunto de li Cunti” nella versione di Garrone). E ancora, spazio alle collaborazioni con una serie di operatori della cultura di Perugia e dell’Umbria, che andranno a declinare il programma di IMMaginario 2015 in diversi luoghi della città: il Cinema Zenith, il Teatro di Sacco, il Retro film festival, il Tieffeu, Psiquadro, Human beings e Micchi Minuti.

Il Progetto Umbria Creativa e il racconto dell’innovazione

Novità di quest’anno, il racconto dell’innovazione e di come la creatività cambi nell’era digitale, al centro di Umbria Creativa(www.umbriacreativa.it), laboratorio fatto di idee, innovatori e tavoli che hanno lo specifico compito di pensare il futuro e le sue forme e che si terrà dal 5 all’8 novembre alla Rocca Paolina. Evento speciale, il 6 novembre alle 21 al Teatro Cucinelli di Solomeo, lo spettacolo di cinema, reading e musica dal vivo “L’impresa va in scena”.“ La Cultura cambia e ‘ci’ cambia – sottolinea Baldissera Di Mauro, dirigente del Servizio Valorizzazione delle risorse culturali e sportive della Regione Umbria – e per questo è grande l’apprezzamento per la direzione che sta prendendo questo Festival, nell’unione tra ‘vetrina’ e ‘laboratorio’. L’auspicio della Regione è che l’attività formativa si stabilizzi sempre di più, facendo diventare il Festival un momento di presentazione delle attività e dei risultati raggiunti nel corso dell’anno”.

Un auspicio – quello che innovazione, cultura e impresa trovino una convergenza nel segno del futuro e dello sviluppo smart del territorio – condiviso in maniera bipartisan e post-derby, come sottolineato ironicamente in conferenza stampa , dai due assessori presenti, Francesco Calabrese, Assessore a ‘Perugia Digitale’ del Comune Perugia, e Giorgio Armillei, Assessore alla Cultura del Comune di Terni. Dal webdoc alle web series, dal libro al crossmedia, dal museo tradizionale alla realtà aumentata, dalle smart cities a tutti i fondi di investimento per l’innovazione e per le imprese creative: il progetto Umbria Creativa, all’interno del Festival IMMaginario 2015, rappresenterà così una fucina di idee e confronto tra realtà del territorio ed esperti nazionali, per pensare e sperimentare il futuro dell’innovazione, della creatività e della Cultura, in Umbria e in Europa.

Programma completo su www.festivalimmaginario.it - www.vivalacultura.it