La Regione Umbria amplia le tipologie di servizio per l’iscrizione nell’Elenco regionale dei professionisti da invitare alle procedure negoziate per l’affidamento di servizi attinenti l’architettura e l’ingegneria di importo inferiore a 100mila euro, prevedendo la possibilità di iscriversi per le “prestazioni archeologiche” e quelle riguardanti le “tecnologie dell’informazione e comunicazione”. L’avviso per l’iscrizione è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale e sul portale istituzionale della Regione. L’Elenco regionale è creato con una procedura on-line ed è finalizzato a supportare e semplificare l’attività di tutti i soggetti che, a vario titolo, intervengono nella realizzazione del lavoro o dell’opera pubblica, a snellire le procedure e a velocizzare gli investimenti. Sono previste due fasce cui iscriversi, una per gli importi inferiori a 20mila euro, l’altra da 20mila euro fino a 100mila euro. Le domande vengono valutate da un’apposita commissione composta da dirigenti regionali e rappresentanti degli Ordini e collegi professionali. Nell’affidamento degli incarichi, resta fermo il principio di rotazione.