Definire una strategia territoriale che punti allo sviluppo e al rilancio economico e turistico dell’area del lago Trasimeno, in collaborazione tra Regione Umbria e Comuni, che faccia perno innanzitutto sulle risorse della programmazione comunitaria 2014-2020 e che in maniera integrata interessi i tre principali programmi europei. È quanto hanno convenuto i Sindaci dell’area e la Giunta regionale, nel corso di un incontro svoltosi a Perugia, a Palazzo Donini, convocato dalla presidente della Regione Umbria Catiuscia Marini. Partendo dagli elementi di criticità dell’area si dovrà lavorare insieme e con un approccio integrato per individuare le priorità e le azioni di mettere in atto, mantenendo comunque la centralità del valore ambientale del lago e della sua salvaguardia. Nel corso dell’incontro è stato anche anticipato che nella prossima seduta della Giunta regionale sarà portata in discussione una delibera con la quale sarà avviata la procedura per il “Progetto integrato d’area del bacino del Trasimeno” attraverso l’utilizzo dello strumento “Investimento territoriale integrato”, previsto dai regolamenti comunitari, che prevede l’espressa possibilità di combinare ed integrare le azioni dei diversi fondi e programmi comunitari.