La Regione Umbria ha utilizzato per intero le risorse assegnate per l’attuazione delle misure dell’Ocm Vino per l’annualità 2015, con un totale di 6,5 milioni di euro di contributi erogati. È una conferma della dinamicità e della forza del settore vitivinicolo in Umbria e dell’efficacia e della celerità del lavoro degli uffici regionali, che permetterà la liquidazione da parte di Agea di circa 4,9 milioni di euro di contributi ai produttori umbri”. È quanto afferma l’assessore regionale all’Agricoltura Fernanda Cecchini rendendo noto che nei giorni scorsi gli uffici regionali hanno concluso l’istruttoria ed approvato gli elenchi di pagamento delle domande per l’erogazione dei contributi previsti dalle misure degli investimenti e della ristrutturazione vigneti per l’annualità 2014/2015 nell’ambito dal Programma nazionale di sostegno del settore vino. Le risorse erogate per l’attuazione delle misure dell’Ocm Vino riguardano per 2,7 milioni di euro gli investimenti nelle cantine; 2,2 milioni di euro sono stati utilizzati per finanziare gli interventi per la ristrutturazione e riconversione dei vigneti, mentre i restanti 1,6 milioni – che sono già stati erogati – hanno sostenuto i progetti per la promozione sui mercati dei Paesi terzi dei vini Dop e Igp. Per la misura degli investimenti, specifica per il settore vitivinicolo, sono state liquidate 50 domande di aiuto annuali e biennali, presentate da imprese di trasformazione del settore vitivinicolo. Fra le principali tipologie di investimenti, sono state finanziate la costruzione/ristrutturazione di impianti aziendali per la produzione, trasformazione, confezionamento, commercializzazione, conservazione e stoccaggio dei prodotti vitivinicoli; l’acquisto di macchinari e attrezzature per le cantine, recipienti, contenitori, botti comprese le “barrique”; la realizzazione e l’allestimento di punti vendita e sale di degustazione di prodotti vitivinicoli; l’acquisto di hardware, software per la gestione aziendale, stampanti, arredi e mobili per ufficio; la realizzazione di siti internet per la commercializzazione di prodotti vitivinicoli. Nell’ambito della misura della ristrutturazione e riconversione dei vigneti sono state liquidate 109 domande. Gli interventi finanziati hanno riguardato la ristrutturazione di circa 200 ettari di vigneti attraverso il reimpianto/impianto di vigneti con il rinnovo varietale, la razionalizzazione dei sesti di impianto e delle forme di allevamento e il sovrainnesto. I contributi per queste due misure “si aggiungono a quelli già erogati per l’annualità 2014/2015 nell’ambito della misura della promozione sui mercati dei Paesi terzi dei vini Dop e Igp, per la quale sono stati finanziati 14 progetti presentati da aziende vitivinicole singole o in forma associata. I progetti approvati prevedono interventi di promozione sui principali mercati extra Unione Europea. “Le misure finanziate con le risorse dell’Ocm Vino e gli interventi previsti nel Programma di sviluppo regionale 2014 – 2020, rappresentano – aggiunge l’assessore Cecchini – un importante sostegno per la filiera vitivinicola regionale: dalla produzione dell’uva, alla trasformazione e commercializzazione del vino per finire alla promozione, in coerenza con gli obiettivi strategici individuati dalla Regione nel Progetto speciale per il settore vino”.