Saranno oltre sessanta i buyer turistici provenienti da Stati Uniti, Cina, Germania, Olanda, Paesi Scandinavi, Austria, Russia, Francia che parteciperanno. dal 10 al 13 ottobre. alla manifestazione “Wte Unesco – Le eccellenze dell’Umbria”, giunta alla sua sesta edizione. “E’ un’occasione importante di valorizzazione della regione – ha affermato la presidente della Regione Umbria Catiuscia Marini – i percorsi del siti Unesco rappresentano un filone culturale e turistico molto particolare che richiede un approfondito approccio di conoscenza del territorio. L’Umbria è presente con la Città di Assisi ed il Sacro Convento, con Spoleto e Campello che sono inserite nella rete dei luoghi Longobardi e si propone anche per i suoi elementi “immateriali” legati all’ambiente, al paesaggio ed alla grande tradizione agricola ed agroalimentare. Quest’anno – ha proseguito la presidente – un momento importante dell’iniziativa è costituito dal convegno “Agricoltura e Paesaggio” che ha lo scopo di creare un’attenzione particolare sul paesaggio umbro caratterizzato dalla presenza del patrimonio olivicolo e dunque della produzione dell’olio. Siamo convinti – ha concluso la presidente Marini – che tutto ciò contribuisca a valorizzare ancor più la nostra Regione, ampliando l’offerta turistica che mettiamo a disposizione dei buyer partecipanti, ai quali sarà riservato tra l’altro uno specifico educational-tour sull’intero territorio umbro ed un workshop “b2b” con gli operatori del settore, finalizzati alla creazione di opportunità di business diretti e dunque a rafforzare l’attuale buon posizionamento dell’Umbria, in termini turistici, sui mercati europei ed extraeuropei”.