E’ stato firmato questa mattina l’accordo con cui Arpa e Provincia cedono all’Istituto Tecnico-Tecnologico Allievi-Sangallo di Terni una centralina di monitoraggio della qualità dell’aria che sarà utilizzata nell’ambito di progetti scolastici che vedranno coinvolti gli studenti dei corsi di chimica, elettronica e informatica. L’intento, è stato spiegato, è quello di offrire agli studenti la possibilità di utilizzare praticamente i nuovi strumenti per valutare la qualità dell’aria e sensibilizzare le nuove generazioni sulle tematiche ambientali. Donatella Venti Dirigente del settore ambiente della Provincia di Terni ha sottolineato come la presenza della centralina all’interno della scuola darà la possibilità di fornire un contributo maggiore alla conoscenza della qualità dell’aria della città di Terni. Adriano Rossi Direttore del Dipartimento dell’Arpa di Terni ha sottolineato l’importanza di restituire una seconda vita ad una centralina ancora in ottime condizione e ha dato appuntamento al prossimo anno per un convegno dove verranno presentati i dati ottenuti dagli studenti nel corso dei loro studi sulla qualità dell’aria.