Si chiama contratto di locazione agevolato a canoni concordati, la misura introdotta dal Comune di Otricoli per aiutare le famiglie a trovare una casa e sostenere quelle maggiormente in difficoltà. Il provvedimento riprende la nuova normativa regionale ed è frutto di un accordo sindacale tra le associazioni maggiormente rappresentative di proprietari di casa, i sindacati degli inquilini e il Comune di Otricoli. Per il calcolo degli affitti il territorio comunale è stato suddiviso in zone urbane omogenee, cioè aree aventi caratteristiche simili per valori di mercato, dotazioni infrastrutturali, tipologie edilizie. Per ogni area gli accordi territoriali prevedono un valore minimo ed un valore massimo del canone considerando la categoria catastale, lo stato manutentivo dell’immobile, eventuali pertinenze, presenza di spazi comuni, dotazioni di servizi tecnici, presenza di mobilio. In base a questi parametri si calcola il canone annuo o mensile.