Anche il secondo test al quale è stato sottoposto il paziente umbro trasferito sabato sera dall’ospedale di Perugia allo Spallanzani di Roma è risultato negativo al virus Ebola. Le verifiche hanno anche invece confermato come l’uomo sia stato colpito dalla malaria.

La notizia è stata comunicata alla direzione sanitaria del “Santa Maria della Misericordia” dai medici della struttura romana.

Dopo il risultato del secondo test, i medici dello Spallanzani hanno trasferito il paziente dall’area di isolamento al reparto di degenza medica dove è sottoposto alle necessarie terapie. Le sue condizioni vengono considerate soddisfacenti.