Sono 105 i posti a disposizione dei rifugiati a Narni per il triennio 2014-2016, di cui 89 per gli ordinari, dieci per i minori stranieri non accompagnati e 6 per i vulnerabili. A rendere note le cifre è il Comune, in occasione della Giornata del rifugiato, che verrà celebrata sabato 20 giugno. “Negli ultimi anni, spiega il sindaco Francesco De Rebotti, sono state accolte in totale 300 persone, alle quali sono stati assicurati servizi di orientamento, informazione e accompagnamento verso la riconquista di un’autonomia perduta, con l’obiettivo di rinforzare le opportunià di integrazione”. L’amministrazione municipale ha organnizato una serie di iniziative, a partire dal 26 giugno con la manifestazione “L’accoglienza in gioco”, un evento ludico-sportivo per informare bambini, ragazzi e cittadini sui progetti a favore di richiedenti asilo e rifugiati politici. Durante la manifestazione sarà anche inaugurato l’internet point al circolo Arci “Parco dei Pini”.