Per fare il punto della situazione rispetto alle azioni intraprese nei confronti degli organi competenti e a fronte della chiusura del ciclo di incontri con la Direzione Aziendale sui temi dell’organizzazione del lavoro, salute e sicurezza, i coordinatori della RSU dell’AST si sono incontrati insieme ai segretari dei metalmeccanici. Coordinatori e segretari – si legge in una nota – hanno convenuto di procedere con una richiesta formale scritta, congiuntamente alle segreterie nazionali, per far adempiere l’Azienda agli obblighi di informazione e consultazione delle organizzazioni sindacali per il Gruppo AST e Controllate; di sollecitare per scritto la Direzione Provinciale del Lavoro per concludere in via definitiva il contenzioso rispetto alla segnalazione fatta su Ferie, Par, riposi, organici e rimpiazzi e all’organo di vigilanza ASL per accelerare il suo pronunciamento rispetto alle segnalazioni fatte dalla RSU nelle settimane scorse; di dare avvio alla verifica, rispetto alla risposta negativa aziendale, di una causa “pilota” sul tema riguardante il premio di prestazione relativo al periodo 1 gennaio – 30settembre 2014; una richiesta relativa alla gestione e all’organizzazione della fermata sindacale con relative manutenzioni, stop impianti e gestione del personale; un approfondimento su volumi, assetto impiantistico, organici del segmento produttivo di titanio finalizzato a verificare oggettivamente l’annunciato rilancio produttivo. I rappresentanti dei lavoratori – concludono in una loro nota – hanno ritenuto indispensabile chiedere una accelerazione su questi temi per compiere un’azione basata sulla correttezza, la chiarezza e la trasparenza del confronto e sulla coerenza tra le cose annunciate e la pratica quotidiana.