Celebrato oggi, a Foligno, il 71esimo anniversario della liberazione della città umbra dall’occupazione nazifascista dopo quattro anni di guerra, e 36 bombardamenti che provocarono 140 vittime civili distruggendo oltre il 50% del patrimonio edilizio cittadino.

Nel corso della cerimonia, svolta alla presenza delle autorità civili e militari della zona, il Comune ha conferito la cittadinanza italiana simbolica ad un gruppo di bambini stranieri. La volonta’ di consegnare questo riconoscimento e’ stata deliberata dal consiglio comunale, il 12 marzo 2013, accogliendo l’appello dell’allora presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano.

“Questa è una data importante per Foligno – ha ricordato il Sindaco Nando Mismetti: il giorno della liberta’ e della rinascita dopo la drammatica esperienza del fascismo e della seconda guerra mondiale”.