Singolare ed interessante iniziativa, questo pomeriggio, a Terni, per ricordare i tragici bombardamenti dell’11 agosto 1943. In occasione dei festeggiamenti per la liberazione di Terni, in collaborazione con “Progetto UD”, l’associazione teatrale “Acciaio” ha trasformato la storia della guerra in una performance artistica ispirata al libro di Stefano De Majo, edito da Edizioni Dalietta“Ascolta! il nemico non tace”. Undici le tappe che hanno segnato una passeggiata artistica nel centro dellacittà, toccando alcuni dei luoghi simbolo dei bombardamenti subiti da Terni nel corso della seconda guerra mondiale. Una vera e propria marcia artistica: un bombardamento di teatro, musica, danza, arti visive e molto altro, per ricordare e raccontare, ancora una volta, la storia che ha visto la nostra città diventare il drammatico palcoscenico della seconda guerra mondiale. Prevedendo un itinerario composto da undici diverse location, con partenza dalla Biblioteca comunale in Piazza della Repubblica, ogni tappa è stata segnata da un elemento identificativo e si è dato vita a performance di differente natura artistica. Attraverso la collaborazione di artisti, musicisti, attori, studenti, associazioni culturali e pubblici esercenti del territorio, multiformi discipline artistiche, come musica, teatro, danza, pittura, fotografia e letteratura, la marcia artistica ha seguito il filo della storia, lungo un itinerario che ha toccato alcuni dei siti urbani che le bombe distrussero o che oggi rappresentano importanti luoghi di memoria storica.