Anche con i tatuaggi si può fare beneficenza: sono stati infatti consegnati oggi all’ospedale pediatrico Bambin Gesù di Roma i 20 mila euro raccolti grazie all’iniziativa Terni Tattoo convention che si è tenuta a marzo. I fondi saranno utilizzati per uno studio sulla sindrome da intestino corto, una patologia rara che comporta la necessità di una nutrizione artificiale e seri risvolti sulla funzione vitale di altri organi. La convention, alla sua seconda edizione, è cresciuta nei risultati: nel 2014 gli stand presenti erano 30, nel 2015 68, mentre il numero dei visitatori, anche provenienti da fuori regione, è passato dai 3.000 dello scorso anno agli oltre 3.700 di quest’anno. Per questo si sta già lavorando alla terza edizione dell’evento benefico.