Sottoscritta nei giorni scorsi, a Roma, tra la Scuola Umbra di Amministrazione Pubblica e l’Ente nazionale di Previdenza e Assistenza a favore dei Biologi, una convenzione che permette l’emanazione di un bando per sei borse di studio, a favore dei biologi iscritti all’Enpab, per la partecipazione al “Corso di formazione per micologi” organizzato dalla Scuola umbra di amministrazione pubblica di Villa Umbra.

E’ stato proprio uno dei due sottoscrittori, l’Enpab, dopo aver riscontrato il notevole interesse e partecipazione a livello nazionale verso questo indirizzo, a decidere di proporre le sei borse di studio che andranno a coprire la quota di iscrizione prevista per i due anni di corso.

Il percorso di formazione per micologi, organizzato dalla Scuola, è alla decima edizione ed è stato istituito in seguito ad un Decreto del Ministero della Salute del 1996, che riconosce la figura professionale del micologo, attribuendogli la funzione di individuare i funghi epigei spontanei e di esprimere il giudizio di commestibilità.

Il settore della micologia costituisce una possibilità di inserimento professionale per i biologi, poiché rientra nelle competenze riconosciute dalle leggi vigenti, con la richiesta crescente di esperti qualificati. Il titolo conseguito con il corso di formazione fornisce, quindi, un’ulteriore opportunità professionale ed occupazionale presso industrie agro-alimentari, Enti pubblici o per l’attività libero professionale.

Il corso di formazione sarà articolato in due sessioni annuali per un totale di 306 ore, di cui 206 di attività pratica, comprendenti escursioni guidate in habitat e studio con materiale fresco. Ai partecipanti che avranno regolarmente frequentato e superato la prova finale, verrà rilasciato dalla Regione Umbria l’attestato di “Micologo”. Il loro nominativo verrà iscritto nell’apposito registro regionale e comunicato al Ministero della Salute per il loro inserimento anche in quello nazionale.