Quasi un milione e mezzo di euro per interventi di prevenzione sismica su edifici privati. È quanto ha stanziato la Giunta regionale, su proposta dell’assessore Stefano Vinti, utilizzando i fondi non spesi nei precedenti programmi. I soggetti privati ammessi a contributo per interventi di miglioramento sismico e rafforzamento locale sono 46, distribuiti in 5 Comuni. L’importo totale dei 46 contributi assegnabili ammonta a 1.482.852 euro, con un’economia di circa 16 mila euro che sarà destinata, insieme ad ulteriori somme eventualmente non attribuite, al finanziamento di interventi dell’attuale programma o in quelli futuri. “Infine – ha concluso l’assessore Vinti – come già sperimentato nei precedenti programmi, si è anche disposto di intensificare le azioni di vigilanza e controllo da parte delle province”.