Sono iniziate le operazioni della Provincia di Terni per favorire, come ogni anno, la riproduzione delle specie ittiche nei fiumi e laghi del territorio provinciale. Gli interventi messi in atto dall’amministrazione riguardano attualmente il fiume Paglia e il torrente Chiani nell’orvietano e il torrente Aia nel narnese. Sempre nell’orvietano tra Orvieto e Baschi le attività riguardano la riproduzione del Lucioperca nel lago di Corbara. Per favorire e proteggere la riproduzione delle specie, l’amministrazione ha istituito il divieto di pesca (tecnicamente zone di frega) in alcuni tratti e periodi. Sul lago di Corbara non si potrà pescare, nei territori di Orvieto e Baschi, dal 1 aprile al 31 maggio, per gli altri il periodo di interdizione va dal 15 aprile al 15 giugno. Sul Paglia il divieto è istituito nel comune di Castelviscardo dalla località Barca Vecchia a Vigna Vecchia, per il Chiani nei comuni di Ficulle e Parrano, dalla confluenza del fosso Posticce a valle, fino al vecchio mulino di Parrano, per l’Aia infine il comune è quello di Narni, dal lago al ponte sulla strada comunale di San Faustino in località Erbabigia e dal ponte sulla Flaminia alla confluenza con il fiume Nera.