La Giunta regionale dell’Umbria, su proposta dell’assessore allo sviluppo economico, Vincenzo Riommi, ha accolto la richiesta di proroga delle borse lavoro attualmente in corso presso gli uffici giudiziari umbri avanzata dalla Corte d’appello e dalla Procura generale di Perugia.

Le borse lavoro, assegnate attraverso bandi regionali a valere sul “Por Umbria Fse 2007-2013″, hanno finora consentito a 13 lavoratori, licenziati o sospesi dal lavoro, di percepire una integrazione al reddito derivante dagli ammortizzatori sociali, svolgendo, nel contempo, una rilevante attività.