La Giunta regionale dell’Umbria, su proposta dell’assessore Carla Casciari, ha approvato il tariffario regionale per la cooperazione sociale dopo aver raccolto il parere favorevole della commissione regionale in materia e dell’Anci Umbria. “La Regione in seguito all’approvazione dell’atto – ha detto l’assessore Casciari – invita gli Enti locali, le aziende sanitarie e quelle ospedaliere a fare riferimento unicamente al tariffario per la quantificazione degli importi a base d’asta dei capitolati d’appalto, anche per evitare che eventuali ribassi vadano ad incidere sul costo del lavoro”. Viene stabilito che, qualora per l’erogazione del servizio venga utilizzato un mezzo di trasporto, le stazioni appaltanti dovranno rimborsare alle cooperative i costi degli spostamenti per l’attuazione dei progetti individualizzati degli utenti con un rimborso chilometrico e che le stazioni appaltanti dovranno operare i controlli previsti per legge per il rispetto del CCNL delle cooperative sociali.