E’ stata l’occasione per tracciare un primo bilancio sui progetti in cantiere e già realizzati, la conferenza programmatica sul tema “Integrazione e sviluppo dei servizi dell’azienda Usl Umbria 2 e dell’azienda ospedaliera di Terni” che si è svolta questa mattina nella sala conferenze dell’ospedale Santa Maria. Le due aziende – in base a quanto riferisce una nota diffusa dall’Usl – hanno espresso sintonia sulla necessità di proseguire sulla via della collaborazione per offrire prestazioni sanitarie e assistenziali sempre più efficaci ed efficienti. Aprendo i lavori il direttore generale dell’Usl Umbria 2 Sandro Fratini ha illustrato i programmi di sviluppo rappresentati in particolare da quattro progetti: la ristrutturazione del centro geriatrico Le Grazie di viale Trento, che grazie a 1,7 milioni di investimento porterà alla creazione entro l’anno di almeno 70 posti letto, la ristrutturazione della Domus Gratiae e il potenziamento dei servizi di riabilitazione, la creazione della Città della salute con la nuova sede centrale dell’azienda a Colle Obito, infine, la digitalizzazione delle radiologie con il completamento della rete wi-fi che permette il collegamento di tutti i servizi aziendali e coinvolge anche il Santa Maria. Il direttore generale di quest’ultima struttura Andrea Casciari ha invece sottolineato, sempre sul versante dell’integrazione dei servizi, l’attivazione di una struttura dedicata alla lungodegenza e alla geriatria, il trasferimento del 118 nella sede Asl, la creazione di un magazzino farmaceutico gestito dall’azienda sanitaria, il progetto comune di abbattimento delle liste di attesa. Alla conferenza, oltre alla presidente della Regione Catiuscia Marini, ha partecipato anche il sindaco Leopoldo Di Girolamo.