L’Ast pagherà ai propri lavoratori il premio di produzione di 180 euro non ancora corrisposto, che sarà compreso nella busta di paga di dicembre, erogata entro la prima decade di gennaio: è quanto ha annunciato ai sindacati provinciali di categoria di Terni il responsabile del Personale dell’acciaieria Arturo Ferrucci nel corso di un incontro. Proprio il mancato pagamento del premio aveva provocato nelle ultime ore nuove tensioni tra sindacati e vertici aziendali. Il manager – secondo quanto riferito da Fim, Fiom, Uilm, Fismic e Ugl in una nota congiunta – ha anche precisato che nei prossimi giorni, in tempi rapidi, sarà erogata la mensilità di novembre (con competenze su ottobre), comprensiva del premio minimo garantito di 131 euro circa. Prima delle festività natalizie sarà invece erogata la tredicesima. E’ stato inoltre chiarito che le maggiorazioni sul lavoro notturno decorrono dalle 18 alle 6, con le stesse percentuali erogate precedentemente. “Le organizzazioni sindacali – si legge infine nella nota – continueranno a monitorare costantemente la corretta gestione ed applicazione di quanto sottoscritto al ministero e di quanto necessario per il ripristino della quotidianità nel rispetto di relazioni industriali consone a garantire il miglior funzionamento del sistema”.